Una chiesa orionina dedicata a Gesù Lavoratore!

Facciata chiesa Gesù Lavoratore – Marghera (VE)

Marghera (VE), 1° maggio 1954: alla presenza del Cardinale Angelo Roncalli, allora Patriarca di Venezia e futuro Papa Paolo Giovanni XXIII, viene inaugurata e benedetta la chiesa di Gesù Lavoratore.

L’orientamento fisico della chiesa non è casuale. La facciata infatti è rivolta verso il polo chimico industriale presente nella città già dal 1917 e conosciuto a livello nazionale e internazionale come Porto Marghera. La spiegazione di questa scelta deriva dall’intenzione che questa chiesa dovesse essere a protezione delle decine di migliaia di lavoratori che quotidianamente si recavano in fabbrica a lavorare.

Il flusso di operai che passavano davanti alla chiesa era continuo, con picchi negli orari di inizio e fine turno e molti risiedevano proprio nelle aree circostanti a questa. Tra tutti questi purtroppo accadeva che alcuni non facessero ritorno nella propria abitazione perché, a causa di incidenti, perdessero la vita nel loro posto di lavoro. Tutte queste persone sono però ricordate in una campata all’interno della chiesa, nella quale sono presenti delle lastre di marmo con incisi tutti i nomi di questi lavoratori e la loro data di decesso.

Tra le particolarità di questa chiesa spicca inoltre quella di essere la prima in Italia ad essere stata intitolata a Gesù Lavoratore.

Statua Madonna di Fatima – Sagrato chiesa Gesù Lavoratore

Nel sagrato della chiesa è presente una statua della Madonna di Fatima, fortemente voluta dal primo parroco, don Armando Berna. Nel retro di una fotografia di questa statua lo stesso parroco scrisse: “La statua Madonna di Fatima opera dello scultore prof. G. Romanelli posta di fianco alla chiesa Gesù Lavoratore come invito agli operai di avvicinarsi a Cristo, Amico inseparabile della classe lavoratrice, e come pegno certissimo della Sua materna protezione”.

Dopo che per 42 anni è stata guidata prima dai Salesiani e poi dalla diocesi di Venezia, nel 2017 è stata affidata alla congregazione di Don Orione, creando una collaborazione pastorale con la già orionina parrocchia di San Pio X, situata nella zona limitrofa.

Related Posts

Latest Stories

Search stories by typing keyword and hit enter to begin searching.