All posts by

Dalla Rete

Si sono svolti nei giorni scorsi due momenti importati per la comunità del Teologico di Roma, dove i chierici brasiliani hanno rinnovato i loro voti e ad altri sono stati conferiti i ministeri del Lettorato e dell’Accolitato. Da diversi anni, e precisamente da quando nella comunità del Teologico sono presenti i chierici brasiliani, il 12 gennaio è la data del rinnovo dei voti: quest’anno hanno rinnovato il loro “Sì” André Sabino e Henrique Francioni.Nella stessa celebrazione, il Vicario generale Don Oreste Ferrari, ha conferito il ministero dell’Accolitato ad altri 7

Articolo di Marco Rossetti sdb Ci sono pagine straordinarie e difficili nei vangeli: quella in cui si racconta il battesimo di Gesù è una di esse. Le azioni si incrociano con le parole e le parole con la Parola: è la testimonianza del Padre che rivela in Gesù il proprio Figlio (Mc 1,9-11) Aprire i cuori al “più forte”Il racconto è appena iniziato, o forse sta soltanto iniziando. La scena è dominata da Giovanni, colui che precede Gesù e ne prepara la via. È il battezzatore nel deserto a levare

di Alessandro D’Avenia Qualche giorno fa, al risveglio, la casa galleggiava in una luce lattiginosa. I tetti, i rami, le macchine erano di un’unica silenziosa consistenza: nevicava da ore. La neve è una delle manifestazioni della bellezza che ci ricordano che la vita può ancora e sempre sorprenderci: uno di quei momenti in cui ci «tocca» e ce ne sentiamo parte. Alla neve somigliano i giochi degli uomini, con l’attesa, fino all’ultimo, del sorprendente colpo vincente. Alla neve somiglia l’amore: (ac-)cade e trasforma tutto il paesaggio interiore ed esteriore. Sono tutte apparizioni dell’imprevedibile che ci mostrano che la gioia è possibile, ma che

ROMANIA: INGRESSO IN POSTULATO E CONFERIMENTO DEL LETTORATO AL SEMINARIO DI IAȘI Il 20 novembre, con la celebrazione della solennità della cara Madonna della Divina Provvidenza, in tutto il mondo orionino è un giorno di famiglia. È la festa di famiglia per eccellenza, in cui ricordiamo e celebriamo, per riviverla nell’oggi, la certezza che tutto, da noi, è opera sua. Della Madre da cui Don Orione ha ricevuto l’Opera e alla cui protezione l’ha affidata fin dalla prima ora. La giovane comunità del Seminario di Iași ha scelto questo giorno

Oggi è la Festa di Cristo Re! Ma cosa significa che Cristo è Re? E soprattutto, cosa significa che Cristo è Re per un orionino? Facciamo aiutare a capire un po’ meglio: La regalità di Cristo è la chiave di interpretazione e di sviluppo di tutto il mistero cristiano e della vita ecclesiale. La regalità di Cristo costituisce anche una contestazione e un richiamo di carattere sociale. È un invito a concepire e realizzare l’autorità politica come servizio e sacrificio, riconoscendo che la donazione, l’oblazione e l’amore sono fondamentali nell’esercizio

Testimonianza di un volontario CARITAS: Il povero secondo l’ONU è colui che vive con un reddito giornaliero inferiore a un dollaro. La povertà non si ferma alla mancanza di guadagno o di risorse per vivere meglio ma va oltre; il povero è colui che è malnutrito, affamato, escluso, discriminato, non istruito. L’Agenda 2030 è un programma al cui interno vi sono scritti 17 obiettivi per trasformare il mondo in meglio e uno di questi è “sconfiggere la povertà”. Ci sono tantissime associazioni, no profit e ONG (Organizzazioni Non Governative) che

In questi tempi «da remoto» (che è pur sempre, dal latino, il participio di rimuovere) il discrimine tra assenza e presenza è il corpo. Ma che cosa significa davvero «in presenza»? Con il corpo, a dimostrazione del fatto che siamo convinti che la nostra vita tutta intera è spirito e carne. Noi siamo «presenti» quando spirito e corpo sono uniti, e la vita cresce nella misura in cui cresce questa unione. Se invece spirito e corpo si allontanano tra loro, la vita si avvilisce, viene «rimossa»: c’è una piccola morte tutte le

Para siempre! Santa Teresa d’Avila, donna coraggiosa e ardente Teresa di Gesù, più conosciuta come Teresa d’Avila, è una donna che ha dimostrato di forare i secoli. Nasce nel siglo de oro della Spagna, in una cittadina che, ancora oggi, richiama i turisti per la sua splendida cinta di 80 torri ancora conservate, l’unica in tutta Europa. La casa di donna Teresa de Ahumada y Cepeda era collocata proprio vicinissima ad una delle porte di Avila e guardava ai torrioni. È ben noto come l’immaginario, psichico e religioso, di ogni

di Federico Piana All’inizio dell’Ottobre missionario 2020, il racconto di una delle più piccole comunità cattoliche del mondo testimone di amore, carità e solidarietà in una terra dove i cristiani sono minoranza. Don Arul Dhas: “Ci prendiamo cura senza limiti perché la Chiesa ama tutti”. Nel Karnataka, Stato a sud-ovest dell’India, c’è un villaggio nel quale vive una delle più piccole comunità cattoliche del mondo, composta da appena nove famiglie. A prendersi cura di loro è don Arul Dhas, missionario indiano della Congregazione della Piccola Opera della Divina Provvidenza, meglio conosciuta

LA FAMIGLIA CARISMATICA ORIONINA FESTEGGIA CON IL PAPA LA NUOVA ENCICLICA L’Enciclica, che verrà firmata dal Pontefice il 3 ottobre nella città del Poverello di Assisi, trae spunto, per il titolo, dagli scritti di San Francesco: “Guardiamo, fratelli tutti, il buon pastore che per salvare le sue pecore sostenne la passione della Croce” e riflette in questo modo un valore centrale del Magistero di Papa Francesco, che possiamo definire anche “orionino”, perché proprio San Luigi Orione scriveva: “Il nostro cuore dev’essere un altare dove continuamente e inestinguibile arda e splenda

1 2 3 4 Page 1 of 4

Latest Stories

Search stories by typing keyword and hit enter to begin searching.