Posts in Category

ANIME ANIME – educati educatori

Ci sono, ne sono convinto, due dati incontrovertibili nel Santo Vangelo. Due aspetti inequivocabili della vita del Signore Gesù. Il primo. Gesù ha scelto la via della carità. Questo ‘principio primo’, che non ha certo bisogno di dimostrazioni e argomentazioni, ha un corollario immediato, non meno evidente: la carità, in Gesù, si è concretizzata nella scelta della mitezza. Ritengo si possa sostenere che la carità vera e piena – umanamente perseguibile solo come meta, ma meta a cui ci si può approssimare in modo esaltante, come l’esperienza dei santi ci

Nei giorni 16 e 17 Novembre 2019 gli animatori degli Oratori orionini di Palermo, Villagrazia, Messina e Reggio Calabria si sono riuniti, presso l’Istituto Don Orione di Palermo, per formarsi secondo lo stile di San Luigi Orione. La visione del cortometraggio dal titolo “Il circo della farfalla” ha dato inizio alle attività. Gli animatori, suddivisi nei tre gruppi: Apprendisti, Operai e Capocantieri, hanno riflettuto sui valori e le caratteristiche dell’animatore di oratorio, rispondendo alle provocazioni lanciate dalla proiezione. Gli Apprendisti, che vivono nelle proprie realtà le prime esperienze di servizio,

Rosie di Palermo ci racconta con un tocco di magia la meraviglia dell’inizio di un nuovo anno Con l’arrivo dell’autunno la scuola ricomincia, s’alza intenso il profumo di caldarroste, gli alberi perdono le loro foglie e queste tingono d’arancio le strade. C’è fermento nelle piazze, il vento lo trascina fino ai cancelli delle nostre parrocchie. Lì, gli Animatori, figli del carisma di Don Orione, stanno già immaginando il volto del nuovo bambino, che varcherà la soglia dell’Oratorio: e con lui, i visi conosciuti di decine e decine di giovanissimi che,

Riflessioni semiserie per impegnarsi seriamente nell’animazione  Composizione di luogo: Metà maggio inoltrato. Oratorio semivuoto, cortile pieno di attività. Festa patronale o di fine anno in corso: griglia, friggitrici, tendoni, banchetti, banconi, birra… Personaggi: Il don: impegnato su mille fronti, come un soldato, tra il cortile dove la festa è a pieno regime, la segreteria del Grest che sforna iscrizioni, alcune nuove mamme che si affacciano per l’iscrizione dei figli al catechismo dell’anno successivo, la preparazione del grest con riunioni ogni mezz’ora: scenografia, teatro, format, giochi…  Eduanimatori dei gruppi dopocresima: occhi

Riflessioni semiserie per impegnarsi seriamente nell’animazione  Composizione di luogo: Oratorio ore 18.00. Personaggi: Il don: ha appena finito catechismo e con la testa è già proiettato sull’incontro adolescenti in onda tra pochi minuti. Gruppo animatori: scendono dalla sala stampa con il solito “malloppo” di fotocopie che neanche dovessero discutere la tesi di dottorato, tutti eccitati perchè “l’incontro di oggi è una figata!”. I ragazzi del gruppo: i soliti volti da soldati che hanno appena finito di combattere una guerra fra derivate ed integrali, qualche verso del buon Alighieri e la

Riflessioni semiserie per impegnarsi seriamente nell’animazione  Composizione di luogo: Oratorio in un primo pomeriggio assolato e tranquillo. Personaggi: Il don: passeggia godendosi il suo “regno” in solitaria, in una pausa post prandiana prima di combattere il solito pomeriggio in trincea tra catechismo, mamme ansiose per il ritiro della prima confessione in programma domenica, educatori del gruppo delle medie in ansia per l’incontro programmato fra due giorni, qualche bullo del quartiere. Altro don: preoccupato di una situazione in oratorio. Ha mangiato in fretta perchè il pomeriggio che gli aspetta è un

Riflessioni semiserie per impegnarsi seriamente nell’animazione  Composizione di luogo: Tarda mattina. Casa o università o luogo di lavoro. Metà gennaio. Schermo del cellulare Personaggi: Il don: impegnato in programmazioni iperboliche che mettano insieme la preparazione al sacramento della riconciliazioni ed il carnevale ormai alle porte. Animatori: diversamente impegnati in alcune situazioni comuni. Ognuno relativamente presente a se stesso nonostante sia mattina, di una sessione di esame incredibilmente complessa o di una giornata lavorativa delle più noiose di sempre. Azione: La mattina presenta le tipiche caratteristiche di una giornata primaveriale nonostante

Riflessioni semiserie per impegnarsi seriamente nell’animazione Composizione di luogo: Ufficio del don in un pomeriggio semicalmo, prima dell’inizio del catechismo e del doposcuola. Personaggi: Il don: nel suo ufficio semiaddormentato dopo la solita serata finita tardi con il gruppo adolescenti e la digestione che fa da sfondo alla voglia di dormire. Ha un sacco di cose da preparare ma poca voglia, lo spettacolo incombe e nessuno s’accorge che “non siamo pronti”. Lui, l’animatore del gruppo adolescenti: è uscito prima dall’università, sa che il don a quell’ora è nel suo ufficio

Composizione di luogo: Domenica sera o lunedì pomeriggio. Tra la casa del don, un po’ disordinata e con il lavello che presenta strascichi di qualche cena e l’oratorio ancora profumato del sudore di bambini. Personaggi: Lui: il don, immancabile presenza. Un po’ stanco pur essendo domenica, il suo vero giorno libero. Sorride, saluta. E’ lui che tira le fila, è esperto in animazione ed educazione pur avendo letto solo qualche libro velocemente. E’ orgoglioso di questo gruppo a cui affida (affitta) gli adolescenti della parrocchia. Noi: gli animatori. Più o

Sabato 19 e domenica 20 Gennaio si è svolto l’incontro M.G.O. della zona Sud nella nostra parrocchia di Palermo. Leggi le testimonianze dei nostri ragazzi! Chissà cosa prova un professore il primo giorno di lezione? Vedersi tutti quegli anni tra i banchi per poi ritrovarsi di fronte ai ragazzi…. Ecco, io l’ho scoperto. In questi due giorni di formazione M.G.O. mi sono occupato di un gruppo di ragazzi (detti “apprendisti”) con i quali abbiamo lavorato sul significato dell’essere animatore. Animatore orionino. Trasmettere ai ragazzi ciò che in tutti questi anni

1 2 3 Page 1 of 3

Latest Stories

Search stories by typing keyword and hit enter to begin searching.

Enable Notifications.    Ok No thanks