Posts in Tag

papa

Già ci siamo detti come la Provvidenza si sia dimostrata in modo particolarmente creativo lungo la vita di don Orione e di come lui sapesse rispondere con altrettanta prontezza di spirito. Dato che siamo ancora nel mese di novembre, la scelta per questa puntata della nostra rubrica è stata quasi obbligata: l’inizio dell’attività di don Orione in quella che oggi è la parrocchia di Ognissanti. Fu Pio X stesso a inviare il sacerdote nel quartiere Appio, appena fuori le mura di San Giovanni in Laterano. Nel comunicarglielo, gli aveva detto

Buona festa di Pietro e Paolo a tutti! O, se preferite, buona festa del Papa, che tanto siamo sempre lì. Sì perché, lo sappiamo, per noi cattolici – e per noi orionini in particolare – è sempre il momento giusto per parlare del Papa. Ma vi siete mai chiesti perché don Orione fosse così fissato innamorato della figura del Pontefice? Risaliamo alle origini di tutta la faccenda: 1870, due anni prima della nascita di Luigi Orione; le truppe italiane fanno breccia nella mura della città di Roma a Porta Pia,

Le prime volte e le prime scelte. Il “bella frate” e “c’hai una paglia”. Le studiate a notte tarda e il 4 tattico. I compiti copiati e Splash latino. Il compagno di banco e il secchione. Il “oggi non interrogo” e la campanella. Scazzi e sbatti vari. La compagnia, la tipa figa e il bomber. Le feste, l’arco e Pagano. L’ “oggi non bevo” e il Belvedere. Le partite della domenica mattina. Le schedine vinte e il Sassuolo. “L’ultimo accesso alle..” e il porco diaz. L’oakley a specchio e i

L’8 ottobre l’IPCC (Gruppo Intergovernativo sul Cambiamento Climatico) ha pubblicato un report dove ci mette in allerta sul possibile aumento di 1.5 gradi della temperatura media globale nei prossimi 12 anni. Questo aumento, ci spiegano, provocherebbe conseguenze disastrose in tutti gli ambiti.  Il Santo Padre, circa un anno fa, si era già espresso riguardo questo argomento, delineando come dovremmo comportarci di fronte a questo problema. «Dovremmo evitare di cadere in questi quattro atteggiamenti perversi, che certo non aiutano alla ricerca onesta e al dialogo sincero e produttivo sulla costruzione del futuro del

Grande festa a Piazza Armerina e in tutta la Sicilia per la visita di Papa Francesco, i giovani orionini non potevano mancare! Ci facciamo raccontare la giornata di festa da Marialuisa dell’oratorio di Villagrazia a Palermo che insieme alle Suore di Don Orione e agli altri giovani hanno vissuto da vicino questo momento così speciale. In occasione dei 25 anni dalla morte del Beato Padre Pino Puglisi, assassinato a Palermo dalla mafia nel 1993, Papa Francesco ha visitato la città siciliana. I giovani orionini dell’Oratorio di Villagrazia e della Parrocchia

Messaggio del Papa per la Quaresima 2017 La Parola è un dono. L’altro è un dono. La Quaresima è un nuovo inizio, una strada che conduce verso una meta sicura: la Pasqua di Risurrezione…     MESSAGGIO DEL SANTO PADRE FRANCESCO PER LA QUARESIMA 2017 La Parola è un dono. L’altro è un dono     Cari fratelli e sorelle, la Quaresima è un nuovo inizio, una strada che conduce verso una meta sicura: la Pasqua di Risurrezione, la vittoria di Cristo sulla morte. E sempre questo tempo ci rivolge

Pastorale giovanile: educatori non si nasce, si diventa. La “sana alleanza” tra famiglie, educatori e comunità 16 febbraio 2017  “La cura e l’attesa. Il buon educatore e la comunità cristiana”: è il tema del XV convegno nazionale di pastorale giovanile che si svolgerà a Bologna dal 20 al 23 febbraio. Oltre 650 delegati da tutta Italia si ritroveranno per riflettere sul “ruolo centrale della figura dell’educatore” che, afferma don Michele Falabretti, responsabile del Servizio nazionale per la pastorale giovanile, “non è un solitario che va per la sua strada ma

Messaggio del Rettor Maggiore ai giovani nella festa di Don Bosco  (31 gennaio 2017). Miei cari giovani di tutto il mondo salesiano, care ragazze e cari ragazzi, ricevete il mio saluto di amico, fratello e padre; ve lo rivolgo nel nome di Don Bosco, mentre vengo a voi “bussando alla porta della vostra vita” in occasione della festa del nostro Amato Padre. Qualche giorno fa Papa Francesco ha scritto una lettera ai giovani in occasione della presentazione del documento, che servirà per preparare la XV Assemblea Generale Ordinaria del Sinodo

Cari giovani, siete venuti a Cracovia per incontrare Gesù. E il Vangelo oggi ci parla proprio dell’incontro tra Gesù e un uomo, Zaccheo, a Gerico (cfr Lc 19,1-10). Lì Gesù non si limita a predicare, o a salutare qualcuno, ma vuole – dice l’Evangelista –attraversare la città (cfr v. 1). Gesù desidera, in altre parole, avvicinarsi alla vita di ciascuno, percorrere il nostro cammino fino in fondo, perché la sua vita e la nostra vita si incontrino davvero. Avviene così l’incontro più sorprendente, quello con Zaccheo, il capo dei “pubblicani”,

VIAGGIO APOSTOLICO DEL SANTO PADRE FRANCESCO IN POLONIA IN OCCASIONE DELLA XXXI GIORNATA MONDIALE DELLA GIOVENTÙ  (27-31 LUGLIO 2016) VEGLIA DI PREGHIERA CON I GIOVANI DISCORSO DEL SANTO PADRE Campus Misericordiae, Cracovia Sabato, 30 luglio 2016   Cari giovani, buona sera! E’ bello essere qui con voi in questa Veglia di preghiera. Alla fine della sua coraggiosa e commovente testimonianza, Rand ci ha chiesto qualcosa. Ci ha detto: “Vi chiedo sinceramente di pregare per il mio amato Paese”. Una storia segnata dalla guerra, dal dolore, dalla perdita, che termina con una

1 2 Page 1 of 2

Latest Stories

Un anno dopo

Il Giubileo per la Terra

In ascolto del Papa

Il diritto di essere ascoltati

PESCARA: L’ESPERIENZA DEL CAMPO-SERVIZIO DI 4 CHIERICI ORIONINI

EJO Virtual 2020

Search stories by typing keyword and hit enter to begin searching.